giovedì 23 febbraio | 08:21
pubblicato il 16/mag/2011 15:25

Carceri/ In 48 ore 2 suicidi e un morto per cause incerte

Morti un detenuto e un poliziotto della penitenziaria

Carceri/ In 48 ore 2 suicidi e un morto per cause incerte

Roma, 16 mag. (askanews) - Ancora vittime nelle carceri italiane: in 48 ore si sono verificati due suicidi e una morte per cause 'da accertare'. In totale, secondo l'associazione Ristretti Orizzonti, dall'inizio dell'anno nelle carceri italiane si sono tolti la vita 24 detenuti e 3 poliziotti, mentre altri 40 detenuti sono morti per cause naturali, ma in 17 casi sono state aperte inchieste, volte all'accertamento dei fatti: nel complesso le vittime del sistema penitenziario sono state 67. Dal 2000 ad oggi nelle carceri italiane sono morti 1.800 detenuti, di cui 650 per suicidio. Nello stesso periodo di tempo si sono uccisi anche 87 poliziotti penitenziari, un direttore di istituto (Armida Miserere, nel 2003 a Sulmona) e un dirigente regionale (Paolino Quattrone, nel 2010 a Cosenza). Ieri Vincenzo Lemmo, 48 anni, in attesa del processo di appello nel carcere Lorusso e Cotugno di Torino, si è impiccato alle sbarre della cella. il terzo detenuto che si toglie la vita da inizio mese: il 5 maggio nell'Opg di Aversa si è ucciso il 33enne Salvatore Pepe, mentre ancora a Torino il 6 maggio si è impiccato Luciano B., di 62 anni. Ancora, Giuseppe Ledda, 42 anni, ispettore di polizia penitenziaria, in servizio al carcere di Viterbo, entra in stanza per cambiarsi e si spara un colpo con l'arma di ordinanza. il terzo poliziotto penitenziario che si uccide da inizio anno: il 9 aprile Ruggero Porta, 42enne, Assistente Capo in servizio alla Casa Reclusione di Mamone Lodè (Nu) si suicida con la pistola in dotazione e il 12 aprile l'Assistente Capo Antonio Parisi, 39 anni, in servizio alla Casa Circondariale di Caltagirone, si impicca a un albero sul tragitto per recarsi al lavoro. L'altro ieri Enrico Brera, 53 anni, detenuto nel carcere di Porto Azzurro, è stato ritrovato cadavere nella sua cella. Era da poco rientrato da un permesso premio. Un decesso al momento misterioso: anche se i primi accertamenti farebbero pensare a un malore, il magistrato ha disposto l'autopsia. Il 2010 è stato l'anno più "nero" per le carceri italiane, con un "record" storici di decessi (191) e tentati suicidi (1.134). E il 2011 si profila in linea con l'anno precedente. Rispetto al 2010 si è abbassata l'età media dei morti (35 anni contro 37), mentre la frequenza media dei decessi (0,51 al giorno contro 0,53) è pressoché invariata e rimane superiore alla media del decennio (0,45 al giorno). I tentati suicidi tra i detenuti sono stati 337, gli atti di autolesionismo 1.858, gli scioperi della fame (e/o della sete) individuali 1.964, le risse 17, le colluttazioni 508, i ferimenti dolosi 139, gli infortuni "accidentali" 1.133, le aggressioni nei confronti di agenti 174, gli isolamenti per motivi disciplinari 67.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech