venerdì 20 gennaio | 21:45
pubblicato il 16/dic/2013 18:38

Carceri: giovani deputati Pd in visita a Padova. Serve riforma radicale

Carceri: giovani deputati Pd in visita a Padova. Serve riforma radicale

(ASCA) - Roma, 16 dic - Dei 70 ergastolani detenuti presso il Carcere Due Palazzi di Padova, almeno una decina sono ''ostativi'', cioe' privati di ogni beneficio penitenziario, permesso, semiliberta' o affidamento ai servizi sociali.

Li hanno incontrati questa mattina i giovani deputati del Partito democratico, Laura Coccia, Giulia Narduolo e Fausto Raciti, segretario nazionale dei Giovani democratici, che sottolineano ''la necessita' di una radicale riforma del sistema carcerario'' italiano in quanto versa in una ''condizione intollerabile per un paese civile''.

Negli scorsi giorni, infatti - come spiega una nota - Carmelo Musumeci, ergastolano ostativo, uno degli ''uomini ombra'' che vivono questa condizione di non-esistenza, aveva scritto un appello proprio all'on. Laura Coccia, chiedendole di andarlo a trovare nel suo penitenziario per confrontarsi e capire cosa voglia dire ''fine pena mai'' e ''privo di ogni beneficio''. Una punizione - si osserva - forse peggiore della morte stessa, in quanto condanna a vivere senza la possibilita' di avere una vera vita, 22 ore al giorno chiuso in cella, e impossibilita' per sempre di vedere e abbracciare i propri cari fuori dal penitenziario.

''L'ergastolo e' una condizione davvero orrenda'', osserva Coccia. ''Ma - aggiunge - l'impossibilita' di poter usufruire di alcun beneficio rende queste persone uomini ombra, come definite dalle stesse Musumeci, persone per cui non esiste nulla al di la' delle mura che li circondano''.

Sul tema carceri l'opinione pubblica appare spesso distante, ma oltre l'indulto il nostro Paese ha davvero bisogno di provvedere a creare una riforma radicale del sistema carcerario. Secondo i dati del ministero della Giustizia, a noi contribuenti ogni detenuto comporta un esborso di 110-120 euro a giorno e ogni 100 posti a disposizione nelle carceri ci sono 147 detenuti, in diversi istituti il sovraffollamento supera quindi il 50%.

Una condizione ''intollerabile per un paese civile'', conclude la nota.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4