mercoledì 22 febbraio | 00:30
pubblicato il 19/dic/2013 20:15

Carceri: card. Bagnasco, piu' attenzione verso persone detenute

Carceri: card. Bagnasco, piu' attenzione verso persone detenute

(ASCA) - Roma, 19 dic - ''Dove la persona e' ancora oppressa e umiliata, le istituzioni sociali vanno riviste e rese piu' idonee al loro scopo'', per questo ''non possiamo non richiamare l'attenzione, che noi Vescovi abbiamo piu' volte segnalato negli anni, verso i detenuti''. Lo ha detto il presidente della Cei, il card. Angelo Bagnasco, nell'omelia della messa, per i senatori e i deputati della Repubblica Italiana in preparazione del Natale, celebrata a Roma, nella Chiesa di S. Maria sopra Minerva. ''I nostri sacerdoti-cappellani - ha ricordato il card.

Bagnasco - offrono nelle carceri una presenza quotidiana: presenza pastorale e umana offerta con dedizione alla liberta' di tutti. Essi conoscono direttamente le condizioni precarie e penose dovute al sovraffollamento, e alle strutture spesso inadeguate per una corretta e doverosa riabilitazione in vista dell'auspicato reinserimento nella societa'''.

dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia