mercoledì 07 dicembre | 18:00
pubblicato il 14/ott/2013 17:39

Carceri: Barca, Napolitano ci ha ricordato sanzione Ue

(ASCA) - Trieste, 14 ott - Per l'ex ministro Fabrizio Barca, oggi a Trieste, ''l'intervento di Napolitano ha ricordato all'Italia che stiamo per incorrere in una sanzione europea.

Sta al parlamento ora risolvere il problema usando il piu' possibile strumenti ordinari, come migliorare la qualita' delle carceri e depenalizzare le cose che vanno depenalizzate. E solo successivamente ricorrere a strumenti straordinari''. ''La prima cosa che mi chiedo come cittadino e' perche' non sono stati usati i fondi strutturali che erano stati destinati al piano carceri e di chi sono le responabilita' del ritardo - ha aggiunto Barca -. Dovevano creare 10 mila posti in piu'. Sono invece fermi e non si sa quando verranno sbloccati. La seconda cosa che mi domando e' perche' l'Italia ha delle leggi retrograde che penalizzano i reati per consumo di marijuana o di hashish''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Papa
Papa: Stato laico meglio che confessionale, ma no laicismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni