venerdì 20 gennaio | 13:05
pubblicato il 19/giu/2013 17:00

Carceri: Anfp, il Paese rischia una nuova emergenza sicurezza

(ASCA) - Roma, 19 giu - ''Prima di mandare agli arresti domiciliari chi ha commesso reati, occorre rendere efficace il sistema del braccialetto elettronico, che va reso obbligatorio per tutti coloro che beneficiano della possibilita' di scontare la pena a casa, cosi' si eviterebbe di distrarre gli agenti di polizia per effettuare i relativi controlli''. Lo afferma l'Associazione nazionale funzionari di polizia che chiede al governo di ''prendere coscienza che lo scorso anno sono aumentati tutti i reati predatori: furti, scippi, borseggi, truffe rapine, quei reati cioe' che destano il maggiore allarme sociale''. Di fronte a questi dati ''chiari'', si ricorda che ''l'inefficacia della legge Gozzini fu evidente gia' l'anno successivo alla sua entrata in vigore''. ''Gli effetti negativi sulla sicurezza - si conclude - saranno inevitabili''.

red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale