martedì 21 febbraio | 05:15
pubblicato il 08/ago/2013 19:26

Carceri: accordo Anci-Federambiente per lavoro detenuti nei Comuni

Carceri: accordo Anci-Federambiente per lavoro detenuti nei Comuni

(ASCA) - Roma, 8 ago - Realizzare sul territorio un programma di interventi straordinari che vedranno i detenuti italiani impegnati in azioni a tutela e salvaguardia del decoro urbano, per la prevenzione e riduzione dei rifiuti, la cura del verde pubblico, la mappatura e riqualificazione delle aree occupate da microdiscariche e la valorizzazione degli attrattori culturali del territorio. Questo - roferisce una nota - l'obiettivo del Protocollo d'intesa fra Associazione nazionale comuni italiani (Anci) e Federambiente siglato dai ripettivi presidenti, Piero Fassino e Daniele Fortini.

''Il lavoro riveste un ruolo di assoluta centralita' in ogni percorso riabilitativo finalizzato al reinserimento sociale del detenuto e quindi - ha dichiarato Fassino - lo si puo' considerare come una efficace politica di prevenzione per la sicurezza delle nostre citta'. Oggi in Italia - prosegue il rpesidente Anci - gia' 555 detenuti sono impegnati in attivita' di lavoro all'esterno del carcere: ci aspettiamo che. grazie all'intesa con Federambinete, questo numero sia presto destinato a salire, insieme al numero dei progetti che vedono coinvolti i detenuti nella cura delle nostre citta'''. L'intesa prevede la costituzione di un tavolo tecnico Anci-Federambiente che avra' il compito di favorire la massima conoscenza e condivisione delle potenzialita' del programma, la creazione di strumenti e di momenti di formazione per i detenuti impegnati nei progetti e la promozione sul territorio della costituzione di tavoli locali permanenti di confronto per favorire la collaborazione tra comuni e associazioni di servizi pubblici d'igiene ambientale. ''Siamo orgogliosi di questo accordo'', ha detto Fortini.

''E siamo sicuri - ha proseguito il presidente di Federambiente - che produrra' beneficio per le imprese, per i comuni e per le comunita' locali. Un accordo con il quale si conferma l'impegno ormai pluridecennale delle aziende di servizi ambientali italiane a cogliere le sollecitazioni dei Comuni proprietari, finalizzate al reinserimento lavorativo di una categoria di cittadini in oggettiva difficolta''', ha concluso Fortini.

red-stt/lus/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia