venerdì 20 gennaio | 15:26
pubblicato il 30/ago/2012 18:36

Carbosulcis/ Minatori si preparano a sesta notte di occupazione

Grande attesa per vertice domani a Roma al Ministero Sviluppo

Carbosulcis/ Minatori si preparano a sesta notte di occupazione

Cagliari, 30 ago. (askanews) - Sta per iniziare la sesta notte di occupazione degli impianti da parte degli operai che protestano affinchè il Governo sblocchi il progetto di rilancio della miniera di Nuraxi Figus a Gonnesa, nel Sulcis-Iglesiente, con la produzione di energia pulita dal carbone attraverso la cattura e lo stoccaggio di Co2 nel sottosuolo. Intanto hanno rinunciato alla loro protesta disperata i due minatori scesi a -400 metri di profondità nella miniera. Sarà una notte d'attesa, visto che domani, al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma, si terrà un incontro fra rappresentanti dell'esecutivo nazionale, Regione, Provincia del Sulcis-Iglesiente, sindacati ed azienda, un vertice che potrebbe scrivere il futuro della miniera e degli operai che ci lavorano. Il governatore sardo Cappellacci incontrerà anche il vide presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani con lo scopo dichiarato di " difendere le realtà esistenti, che hanno una valenza strategica, e aprire nuove prospettive di sviluppo e occupazione". Questa mattina erano stati i lavoratori a farsi protagonisti di un'iniziativa disperata: due di loro si sono calati in un pozzo a meno 400 metri di profondità, in condizioni ambientali difficilissime con rischi notevoli per la loro salute. Alla fine hanno rinunciato, convinti dai loro colleghi di una squadra di soccorso che nel frattempo avevano allertato anche un'ambulanza in caso di eventuali malori. La tensione, dunque, non accenna a spegnersi dopo il gesto autolesionistico che ha visto protagonista ieri un rappresentante sindacale che si è ferito all'avambraccio durante l'incontro con la stampa. Per lui dieci punti di sutura all'ospedale Sirai di Carbonia. "Siamo pronti a tutto - ha detto, sempre ieri, un altro rappresentante sindacale, indicando la stanza blindata dove sono custoditi oltre 690 chili di esplosivo e 1.221 detonatori - il momento dell'esplosivo". Ora l'attenzione è puntata sulla trattativa col Governo. Da Roma si attendono buone notizie per il comparto minerario del Sulcis-Iglesiente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Valanga su hotel, recuperata un'altra vittima. Bilancio 2 morti
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"