lunedì 20 febbraio | 12:51
pubblicato il 21/giu/2012 14:20

Carabinieri morti nel casertano, probabile movente passionale

Comandante uccide il suo vice, poi si suicida

Carabinieri morti nel casertano, probabile movente passionale

Napoli, 21 giu. (askanews) - Potrebbe esserci un movente passionate all'origine della sparatoria avvenuta questa mattina nella caserma dei carabinieri di Mignano Monte Lungo, in provincia di Caserta. Secondo le prime, frammentarie notizie, il comandante della stazione, Angelo Simone, avrebbe ucciso a colpi di pistola il suo vice Tommaso Nella per poi puntare l'arma contro di sé togliendosi la vita. L'omicidio-suicidio si è consumato intorno alle 10 dopo una breve lite scaturita al rientro in caserma da un servizio che i due militari dell'Arma avevano effettuato insieme. A rinvenire i due cadaveri un carabiniere che stava facendo da piantone. Sul fatto ci sono, però, ancora molte ombre e il massimo riserbo da parte dei colleghi delle due vittime che stanno indagando sull'episodio. Massimo riserbo e poche le indiscrezioni trapelate.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
CubSat, attivo primo laboratorio spaziale sperimentale
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia