venerdì 24 febbraio | 09:37
pubblicato il 09/mar/2011 14:05

Capri, vietati lavori rumorosi per tutelare tranquillità turisti

Proibito utilizzare macchine agricole e apparecchiature edili

Capri, vietati lavori rumorosi per tutelare tranquillità turisti

Basta rumori molesti: a Capri il silenzio è d'oro. Per l'intera stagione turistica, infatti, sull'isola sarà proibito utilizzare macchine e apparecchiature agricole rumorose ed eseguire lavori edili per tutelare la tranquillità di turisti e villeggianti. E' quanto prevede l'ordinanza numero 30 varata dal comandante della polizia municipale di Capri, Marica Avellino, che sta già scatenando proteste e polemiche. Le restrizioni sono molto severe: Nessun macchinario sarà consentito per l'intero mese d'agosto mentre negli altri mesi dal primo aprile al 31 ottobre le attività rumorose saranno permesse solo 4 ore al giorno per garantire sonni tranquilli e relax totale. Per i trasgressori è prevista una sanzione da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. Protestano muratori, agricoltori e imprenditori: così si uccide il nostro lavoro.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech