martedì 28 febbraio | 12:09
pubblicato il 01/gen/2013 15:18

Capodanno, in Campania due morti per i botti e centinaia i feriti

Bilancio tragico ma i feriti diminuiscono rispetto a 2011

Capodanno, in Campania due morti per i botti e centinaia i feriti

Napoli, (askanews) - Non solo musica e festeggiamenti, nell'ultima notte dell'anno a Napoli sono risuonate purtroppo anche le sirene delle ambulanze che nella maggior parte dei casi sono dovute intervenire per incidenti provocati dai botti.Seppur il numero dei feriti è diminuito rispetto all'anno scorso, 361 in tutta Italia contro 561, il bilancio resta tragico con due vittime di 51 e 49 anni, entrambe in Campania.La regione è quella in cui si è registrato il numero di feriti più alto, 107 fra cui molti minorenni, compreso un bambino di due anni nel Salernitano. Le parti più colpite sono le mani, con danni che possono arrivare fino all'amputazione di alcune dita e gli occhi, spesso raggiunti da schegge o scintille. Pericolosi anche i resti lasciati dai fuochi d'artificio per strada, fra cui potrebbero esserci petardi inesplosi che rischiano di ferire soprattutto i bambini.

Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech