sabato 25 febbraio | 10:54
pubblicato il 30/dic/2011 19:06

Capodanno/ Botti illegali sequestrati, il bilancio della polizia

Centinaia i chili scovati in questi giorni in tutta Italia

Capodanno/ Botti illegali sequestrati, il bilancio della polizia

Roma, 30 dic. (askanews) - Il 2012 arriverà in maniera più 'silenziosa' e meno luminosa per i divieti di fuochi artificiali e petardi in molte città italiane. Ma a prescindere dai divieti, la polizia ha sequestrato in tutta la Penisola una grande quantità di 'botti illegali' che, venduti abusivamente da ambulanti e negozianti senza scrupoli, ogni anno provocano numerosi feriti e qualche volta morti. Si tratta di materiale pericoloso, privo delle previste autorizzazioni ministeriali e del marchio CE, la cui presenza garantisce che il prodotto risponde ai requisiti dell'Unione Europea in materia di sicurezza, salute e protezione ambientale. In provincia di Napoli gli agenti del commissariato di San Giuseppe Vesuviano hanno sequestrato questa mattina una tonnellata di 'botti illegali', nascosti in un edificio, pronti per invadere le strade. Altri 550 chili di fuochi prodotti illecitamente e ad alto potenziale esplosivo sono stati sequestrati ieri sera sull'autostrada A1 dalla polizia stradale di Arezzo. I botti, acquistati in provincia di Napoli, erano nascosti in 28 scatoloni ed erano destinati al mercato di Milano. Negli ultimi giorni a Torino la polizia ha sequestrato una tonnellata e mezzo di botti, fuochi d'artificio, petardi e ordigni fai da te, trovati in esercizi commerciali e in cortili, box o case private. In particolare ad un artigiano sono state sequestrate polveri, micce e strumenti vari per preparare botti, petardi di varie dimensioni e pericolosità, 'caramelle', 'cipolle' e anche una 'bomba Maradona'. Sempre ieri a Roma gli agenti del commissariato Fidene-Serpentara hanno trovato circa 300 chili di artifizi pirotecnici, tra cui quasi un quintale di polvere pirica e 50 mila fuochi d'artificio, nascosti in un furgone guidato da un cittadino cinese. Il materiale intercettato si va ad aggiungere ai quasi 750 chili sequestrati nei giorni scorsi. Più di 100 chili di articoli vietati sono stati poi sequestrati a Verona, Crotone e a Messina, dove gli uomini del commissariato Messina Nord li hanno trovati nascosti nella cantina di un 24enne. La polizia ricorda che è vietato utilizzare fuochi di artificio privi del marchio CE, dell'etichetta che indica la fabbricazione, il tipo e l'autorizzazione ministeriale, sottolineando comunque che l'uso improprio di qualunque tipo di materiale pirotecnico può comportare gravi conseguenze. Da quest'anno, inoltre, è comunque vietata la vendita e l'uso di qualsiasi giocattolo pirico ai minori di 18 anni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech