sabato 21 gennaio | 15:00
pubblicato il 01/gen/2012 12:36

Capodanno/ Bilancio ufficiale polizia: 2 morti e 595 feriti

437 tra arrestati e denunciati, 12% dei feriti ha meno di 12 anni

Capodanno/ Bilancio ufficiale polizia: 2 morti e 595 feriti

Roma, 1 gen. (askanews) - Bilancio tragico per la notte di capodanno: nonostante le ordinanza emanate in molte città d'Italia, è di due morti e 595 feriti il bilancio complessivo 'ufficiale' fornito dalla polizia sui festeggiamenti dell'1 gennaio. Quest'anno il numero dei feriti complessivi appare in aumento (lo scorso anno erano 498), ma i feriti con prognosi oltre i 40 giorni (per lesioni particolarmente gravi e con danni spesso permanenti) è inferiore rispetto allo scorso anno (35 a fronte dei 44 dello scorso anno). Il 12,8% dei 595 feriti è minore di 12 anni (76 feriti). Gli incidenti più gravi sono avvenuti nel Napoletano e a Roma, dove ci sono stati due morti. A Casandrino, in provincia di Napoli, è morto un 38enne e sono in corso le indagini della polizia per accertare se sia stato ucciso per l'uso insensato di 'botti' o da un proiettile vagante. Nella capitale, in zona San Basilio, lo scoppio di un grosso ordigno in un appartamento in zona San Basilio ha causato la morte di un uomo di 36 anni e il ferimento di due bambini presenti sul posto. Nell'attività di prevenzione e contrasto, le forze di polizia impegnate hanno arrestato o denunciato 437 persone, sequestrando quasi 1200 lanciarazzi, 8 armi comuni da sparo, oltre 157 munizioni, oltre 64 tonnellate di manufatti pirotecnici, quasi 3 tonnellate di polvere da sparo, oltre 8,5 tonnellate di prodotti esplodenti artigianali e soprattutto di oltre 11 mila detonatori (lo scorso anno erano stati meno di 300). Secondo la polizia i dati sugli incidenti evidenziano, ancora una volta, come gli episodi più gravi devono essere ricondotti all'uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali. Un altro dato che merita di essere sottolineato è quello relativo alla produzione estemporanea di veri e propri prodotti esplodenti realizzati da soggetti che si improvvisano autentici 'bombaroli', rendendo più difficili i controlli ed esponendo se stessi e gli altri a gravissimi pericoli. La polizia fa poi un richiamo forte affinché si vigili anche in queste ore per evitare che eventuali botti inesplosi, lasciati incautamente per le vie, vengano maneggiati, specie dai bambini più piccoli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4