martedì 06 dicembre | 13:36
pubblicato il 01/gen/2012 13:11

Capodanno, 2 morti per i botti: bilancio peggiore del 2011

Le vittime a Napoli e Roma. Inutili i divieti all'uso dei fuochi

Capodanno, 2 morti per i botti: bilancio peggiore del 2011

Napoli (askanews) - Sono 2 le vittime della notte di San Silvestro in Campania e Lazio: un 39enne di Casandrino, nel Napoletano, Marco D'Apice, proprietario di un ristorante, è morto a causa di una profonda ferita alla bocca, provocata probabilmente da uno dei fuochi pirotecnici che stava utilizzando nel piazzale antistante il locale anche se gli investigatori non escludono l'ipotesi di una pallottola vagante. A Roma, invece, un'esplosione ha devastato un appartamento uccidendo un uomo che in passato era stato arrestato per detenzione abusiva di materiale esplodente. L'appartamento si trovava nello stesso stabile in cui pochi giorni prima, la Polizia aveva sequestrato oltre 30 chili di botti illegali. I feriti complessivamente, secondo la Polizia di Stato, sono 561, quasi 100 in più del 2011, nonostante i divieti in molte città a utilizzare i botti.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni