martedì 28 febbraio | 15:28
pubblicato il 18/set/2013 16:29

Campania/Rifiuti: Realacci, priorita' contrasto a smaltimento illecito

(ASCA) - Napoli, 18 set - ''Contrastare lo smaltimento illecito di rifiuti e' una priorita' per tutelare l'ambiente e la salute dei cittadini che interessa tutto il Paese e in particolare la Campania, con le province di Napoli e Caserta. Come evidenziano i dati del dossier 'Terra dei fuochi: radiografia di un ecocidio' presentato questa mattina da Legambiente in occasione del Lancio di Puliamo il Mondo, questi territori sono martoriati da questo fenomeno, cui si accompagna anche quello non meno grave dei roghi tossici.

Negli ultimi 5 anni, infatti, tra le province di Napoli e Caserta sono stati compiuti ben 205 arresti per traffici e smaltimenti illegali di rifiuti, pari al 29,2% del totale nazionale, e oltre mille sequestri, il 10% di quelli effettuati in tutta Italia. Inoltre nei 20 mesi compresi tra gennaio 2012 e 31 agosto 2013 sono stati registrati oltre 6.000 roghi di rifiuti. Roghi che, da gennaio ad agosto 2013 sono sensibilmente diminuiti grazie a una maggiore attenzione delle istituzioni e al cosiddetto 'Patto della Terra dei Fuochi'. Per rafforzare le attivita' di prevenzione, controllo e contrasto alle ecomafie nella Terra dei Fuochi ho presentato un'interrogazione alla Presidenza del Consiglio dei ministri e al ministro''. Lo afferma Ermete Realacci, Presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, annunciando un'interrogazione sulla Terra dei Fuochi.

''Ai ministri interrogati - spiega Realacci - chiedo di dare maggiore forza alle attivita' di controllo, prevenzione e contrasto dello attivita' illegali di smaltimento di rifiuti e dei roghi tossici nella 'Terra dei fuochi', destinando ad esse risorse specifiche e adeguate, e di allargare la cabina di regia per l'emergenza roghi nella Terra dei Fuochi anche ai ministeri dell'Ambiente, della Salute e dell'Agricoltura. Ai ministri interrogati chiedo infine di predisporre tutti gli strumenti necessari al fine di arrivare rapidamente al risarcimento del danno ambientale da parte dei responsabili dei fenomeni di smaltimento illegale di rifiuti''. red/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio per Marra e Scarpellini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech