domenica 11 dicembre | 09:35
pubblicato il 19/apr/2013 15:36

Campania/Campania: G.Romano,decisione Corte Ue non poteva essere diversa

(ASCA) - Napoli, 20 apr - ''La decisione della Corte di Giustizia Ue rappresenta, dal punto di vista procedurale, un atto dovuto poiche' la procedura di infrazione nei confronti dello Stato Italiano e' ancora aperta e, quindi, la Corte non avrebbe potuto decidere diversamente''. Cosi' l'assessore all'Ambiente della Regione Campania Giovanni Romano, in merito al ricorso presentato dall'Italia - e respinto dalla Ue - per lo sblocco dei fondi destinati ai rifiuti. Romano spiega che ''dal punto di vista operativo e per quanto ci riguarda, la decisione non influisce sul nostro programma di attivita'. Infatti, seguendo quanto le Autorita' Europee ci hanno indicato in precedenti occasioni, abbiamo gia' avviato la riprogrammazione delle risorse dell' Obiettivo 1.1. del POR 2007-2013''.

''Andremo quindi avanti - conclude l'assessore - per attuare i progetti relativi al potenziamento della raccolta differenziata e all'impiantistica''.

Com-dqu/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina