lunedì 16 gennaio | 17:11
pubblicato il 19/apr/2013 15:36

Campania/Campania: G.Romano,decisione Corte Ue non poteva essere diversa

(ASCA) - Napoli, 20 apr - ''La decisione della Corte di Giustizia Ue rappresenta, dal punto di vista procedurale, un atto dovuto poiche' la procedura di infrazione nei confronti dello Stato Italiano e' ancora aperta e, quindi, la Corte non avrebbe potuto decidere diversamente''. Cosi' l'assessore all'Ambiente della Regione Campania Giovanni Romano, in merito al ricorso presentato dall'Italia - e respinto dalla Ue - per lo sblocco dei fondi destinati ai rifiuti. Romano spiega che ''dal punto di vista operativo e per quanto ci riguarda, la decisione non influisce sul nostro programma di attivita'. Infatti, seguendo quanto le Autorita' Europee ci hanno indicato in precedenti occasioni, abbiamo gia' avviato la riprogrammazione delle risorse dell' Obiettivo 1.1. del POR 2007-2013''.

''Andremo quindi avanti - conclude l'assessore - per attuare i progetti relativi al potenziamento della raccolta differenziata e all'impiantistica''.

Com-dqu/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow