domenica 26 febbraio | 14:00
pubblicato il 19/apr/2013 15:36

Campania/Campania: G.Romano,decisione Corte Ue non poteva essere diversa

(ASCA) - Napoli, 20 apr - ''La decisione della Corte di Giustizia Ue rappresenta, dal punto di vista procedurale, un atto dovuto poiche' la procedura di infrazione nei confronti dello Stato Italiano e' ancora aperta e, quindi, la Corte non avrebbe potuto decidere diversamente''. Cosi' l'assessore all'Ambiente della Regione Campania Giovanni Romano, in merito al ricorso presentato dall'Italia - e respinto dalla Ue - per lo sblocco dei fondi destinati ai rifiuti. Romano spiega che ''dal punto di vista operativo e per quanto ci riguarda, la decisione non influisce sul nostro programma di attivita'. Infatti, seguendo quanto le Autorita' Europee ci hanno indicato in precedenti occasioni, abbiamo gia' avviato la riprogrammazione delle risorse dell' Obiettivo 1.1. del POR 2007-2013''.

''Andremo quindi avanti - conclude l'assessore - per attuare i progetti relativi al potenziamento della raccolta differenziata e all'impiantistica''.

Com-dqu/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech