giovedì 19 gennaio | 16:25
pubblicato il 05/mag/2011 09:23

Campania, infiltravano società e le facevano fallire: 13 arresti

La banda agiva fra Guidonia, Avellino e Napoli

Campania, infiltravano società e le facevano fallire: 13 arresti

Depredavano aziende laziali e campane agonizzanti e sull'orlo del fallimento, dando loro il colpo di grazia finale. La banda di cannibali societari è stata scoperta e fermata dagli agenti del commissariato di Tivoli, vicino a Roma, in collaborazione con la squadra mobile di Avellino e di altri comuni: 13 in tutto gli arrestati che hanno truffato almeno 70 aziende per un giro d'affari di tre milioni di euro. La banda, che agiva fra Guidonia, Napoli e Avellino, era capeggiata da due napoletani che entravano in contatto con titolari di aziende in difficoltà. I due truffatori si offrivano di risistemare i conti, ma in realtà facevano comprare la merce da aziende fantasma che poi non pagavano. Così prosciugavano i conti delle società costringendole a chiudere.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale