domenica 26 febbraio | 14:05
pubblicato il 05/mag/2011 09:23

Campania, infiltravano società e le facevano fallire: 13 arresti

La banda agiva fra Guidonia, Avellino e Napoli

Campania, infiltravano società e le facevano fallire: 13 arresti

Depredavano aziende laziali e campane agonizzanti e sull'orlo del fallimento, dando loro il colpo di grazia finale. La banda di cannibali societari è stata scoperta e fermata dagli agenti del commissariato di Tivoli, vicino a Roma, in collaborazione con la squadra mobile di Avellino e di altri comuni: 13 in tutto gli arrestati che hanno truffato almeno 70 aziende per un giro d'affari di tre milioni di euro. La banda, che agiva fra Guidonia, Napoli e Avellino, era capeggiata da due napoletani che entravano in contatto con titolari di aziende in difficoltà. I due truffatori si offrivano di risistemare i conti, ma in realtà facevano comprare la merce da aziende fantasma che poi non pagavano. Così prosciugavano i conti delle società costringendole a chiudere.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech