lunedì 20 febbraio | 13:01
pubblicato il 01/set/2011 18:42

Camorra nei terreni della Curia: sequestrata discarica abusiva

Nel terreno di proprietà della Curia sversati rifiuti tossici

Camorra nei terreni della Curia: sequestrata discarica abusiva

I Casalesi non si fermano davanti a nulla, neppure alle terre ecclesiastiche. Una discarica abusiva con rifiuti tossici, è stata infatti scoperta e sequestrata dalla polizia di Caserta su terreni di proprietà della Curia di Aversa a Casal di Principe, nel cuore del territorio controllato dal clan camorristico più potente. Nel terreno, di circa 8mila metri quadrati, nel corso degli anni Novanta sarebbero stati sversati ingenti quantitativi di rifiuti tossici e speciali. Negli anni Ottanta il lotto era stato affittato al padre di un noto esponente dei Casalesi, attualmente detenuto, genero di Carmine Schiavone e cugino di Francesco "Sandokan", nonché storico collaboratore di giustizia. A seguito dei primi scavi e delle verifiche preliminari, sotto uno strato di terriccio e pietrisco dello spessore di circa un metro, è stato rinvenuto del materiale sabbioso maleodorante sulla cui natura saranno effettuate analisi da parte dell'Agenzia regionale di Protezione ambientale di Caserta.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia