lunedì 16 gennaio | 12:11
pubblicato il 03/mag/2011 17:58

Camorra, Lepore: a Napoli siamo unici spazzini che funzionano

39 arresti in clan Polverino, fra loro due candidati a Quarto

Camorra, Lepore: a Napoli siamo unici spazzini che funzionano

La battuta del procuratore di Napoli Giandomenico Lepore è il segno tangibile della soddisfazione degli inquirenti per l'operazione dei carabinieri del nucleo investigativo di Napoli che ha portato all'arresto di 39 fra esponenti, affiliati e fiancheggiatori del clan camorristico dei Polverino. L'operazione coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, partita nel 2007, ha portato alla luce l'impero economico del clan che agisce nei territori di Marano e di Quarto: un ingente traffico di droga dal Marocco attraverso la Spagna e poi investimenti nell'edilizia e nel settore alimentare. Fra gli indagati due candidati al consiglio comunale di Quarto, uno per il Pdl l'altro per "Noi Sud".Ancora latitante il capo clan Giuseppe Polverino detto "il Barone", irreperibile dal 2006.

Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche