sabato 03 dicembre | 13:05
pubblicato il 10/set/2011 08:21

Camorra/ Estorsione a caseificio casertano: arrestati 9 Casalesi

Provvedimento d'urgenza emesso dalla Dda di Napoli

Camorra/ Estorsione a caseificio casertano: arrestati 9 Casalesi

Napoli, 10 set. (askanews) - Nove esponenti del clan dei Casalesi, riconducibili alla fazione Schiavone, sono stati arrestati all'alba nel corso di un'operazione condotta dai carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta e della Compagnia di Capua. I reati contestati, a vario titolo, sono estorsione, tentata estorsione e associazione per delinquere di tipo mafioso. I decreti di fermo sono stati emessi dalla Dda di Napoli. Il blitz ha consentito di smantellare un gruppo che stava estorcendo denaro a un imprenditore caseario dell'alto Casertano. Nel corso delle indagini sono state individuate persone storicamente legate al clan, ma da tempo strategicamente collocate in posizioni defilate, le cosiddette 'riserve' che, nell'ultimo periodo, si erano reinserite a pieno titolo nel circuito criminale. La scelta di procedere con un provvedimento d'urgenza - informa l'Arma - è stata dettata dall'impellente necessità di interrompere le azioni delittuose nonché per evitare ripercussioni ai danni della vittima.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari