giovedì 23 febbraio | 22:07
pubblicato il 13/mag/2011 16:12

Camorra/ Cardinale Sepe: A boss vietati funerali in Chiesa

Proibito anche fare da padrini a battesimi e testimoni di nozze

Camorra/ Cardinale Sepe: A boss vietati funerali in Chiesa

Napoli, 13 mag. (askanews) - Niente funerali in Chiesa per camorristi e malavitosi. A ribadirlo il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, in un nuovo opuscolo destinato ai sacerdoti della Curia partenopea. Per gli esponenti della criminalità organizzata sarà, inoltre, proibito essere padrini o madrine in occasione di cresime e battesimi e sarà anche vietato fare da testimoni di nozze. "Qualche colpo alla camorra lo diamo anche noi - ha detto il presule - i camorristi devono sapere che non potranno più fare i padrini e che dopo la loro morte non andranno in Chiesa, ma al cimitero". Ai singoli parroci, poi, sarà affidata l'ardua decisione di impartire o meno i sacramenti valutando, di volta in volta, chi abbia i requisiti o meno per poter svolgere il ruolo di padrino o di testimone o per avere la benedizione della salma in Chiesa.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech