lunedì 05 dicembre | 05:52
pubblicato il 02/mag/2012 14:48

Caltagirone, aziende agricole fantasma per truffare l'Inps

Falsi braccianti percepivano indennità di disoccupazione

Caltagirone, aziende agricole fantasma per truffare l'Inps

Catania, (askanews) - Una truffa di oltre due milioni di euro ai danni dell'Inps grazie ad aziende agricole fantasma che attestavano l'assunzione di centinaia di falsi braccianti e frodavano l'Iva emettendo fatture false. A scoprire la truffa, la Guardia di Finanza di Caltagirone nel territorio di Mazzarrone in provincia di Catania, come spiega il comandante della compagnia, il capitano Mario Invincibile:"L'Inps, a causa del rendiconto di questi falsi braccianti agricoli è costretta ad erogare negli anni successivi, l'indennità di disoccupazione, le prestazioni sociali agevolate, assegni familiari, indennità di maternità a soggetti che di fatto non hanno svolto neanche un giorno di lavoro".Grazie al lavoro svolto dalla Magistratura e dalle Fiamme Gialle di Caltagirone già nel 2009, nel territorio di Mazzarrone, noto per la pregiatissima uva bianca, era stato scoperto un sodalizio criminoso che portò a un maxi sequestro di aziende e beni immobili per il valore di circa 5 milioni di euro.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari