mercoledì 18 gennaio | 13:14
pubblicato il 03/gen/2013 12:00

Calevo/ L'imprenditore: Cantavo per non impazzire

'Di quei 15 giorni ricordo un gran silenzio, solitudine e noia'

Calevo/ L'imprenditore: Cantavo per non impazzire

Genova, 3 gen. (askanews) - "Di quei 15 giorni passati nella stanza ricordo un gran silenzio, un gran senso di solitudine e anche di noia perché a un certo punto non sapevo proprio cosa fare, cosa inventarmi per passare il tempo". Lo ha detto in un'intervista a Unomattina l'imprenditore spezzino Adrea Calevo, ricordando i giorni del sequestro nella villetta di Sarzana. "Dopo 5 o 6 giorni di solitudine -ha raccontato Calevo- ho detto 'devo fare qualcosa perché se no impazzisco' e allora ho cominciato a cantare varie canzoni di Fred Buscaglione, che è un po' il mio cavallo di battaglia, di Battiato e della Carrà".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa