domenica 04 dicembre | 16:01
pubblicato il 10/giu/2011 05:10

Calcio-scommesse/ Su puntate e illeciti, la stretta della Figc

Sanzioni inasprite e obbligo denuncia, Abete: Dal prossimo anno

Calcio-scommesse/ Su puntate e illeciti, la stretta della Figc

Roma, 10 giu. (askanews) - Sanzioni inasprite e obbligo di denuncia, sia per il divieto di scommesse sia per l'illecito sportivo. Come annunciato nei giorni scorsi dal presidente Giancarlo Abete, il consiglio federale della Federcalcio ha varato alcune modifiche agli articoli 6 ('Divieto di scommesse') e 7 ('Illecito sportivo') del Codice di Giustizia sportiva, come prime misure per arginare i rischi di nuovi scandali legati alle puntate nel mondo del calcio. Novità che, ha precisato Abete, "saranno in vigore dalla prossima stagione e non si applicheranno alle inchieste in corso". Per quanto riguarda l'articolo 6, è stato modificato il comma 3 sulle sanzioni per dirigenti, soci e tesserati che violano il divieto di scommettere: la sanzione dell'inibizione o della squalifica passa da 'non inferiore a 18 mesi' a 'non inferiore a 2 anni' e viene aggiunta un'ammenda 'non inferiore a 25.000 euro'. Sempre nell'art. 6, sono stati aggiunti i commi 5 e 6 sull'obbligo di denuncia: chiunque ("anche i presidenti delle società", ha ricordato Abete) venga a conoscenza di scommesse su partite di calcio Fifa, Uefa e Figc ha l'obbligo di informare la procura federale, pena l'inibizione o la squalifica non inferiore a 3 mesi e un'ammenda non inferiore a 15.000 euro. Anche nell'articolo 7 è stata modificata l'entità delle sanzioni per un illecito sportivo: alla sanzione non inferiore alla inibizione o alla squalifica per un periodo minimo di tre anni viene aggiunta un'ammenda non inferiore a 50.000 euro. Vengono inoltre introdotte sanzioni anche per la mancata denuncia (che invece in questo caso era già prevista): inibizione o squalifica non inferiore a 6 mesi e ammenda non inferiore a 30.000 euro. Abete ha quindi spiegato che per "aumentare il livello di sorveglianza" è necessario anche "rafforzare l'educazione e la formazione sulle scommesse" e ha reso noto che la Federcalcio sta lavorando anche su "un approfondimento tecnico per rafforzare le sanzioni sull'illecito sportivo collegato alle scommesse. Prima si trattava di illeciti sportivi comunque inaccettabili ma collegati all'ottenere un risultato sportivo, ora l'obiettivo primario è avere un arricchimento personale da parte della criminalità organizzata. Stiamo lavorando affinchè l'illecito sportivo collegato al sistema delle scommesse sia trattato in modo ancora più aggravato". Una nuova riunione del consiglio della Figc è già fissata per il prossimo 14 giugno, quando si parlerà anche del nuovo statuto federale in vista dell'assemblea del 20 giugno.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari