martedì 06 dicembre | 12:08
pubblicato il 04/giu/2011 21:46

Calcio-scommesse/ Si aggravano le situazioni di Atalanta e Doni

Giannone tira in ballo Signori che sarà interrogato mercoledì

Calcio-scommesse/ Si aggravano le situazioni di Atalanta e Doni

Cremona, 4 giu. (askanews) - Hanno parlato tutti e a lungo, ognuno soffermandosi a chiarire singoli aspetti e responsabilità confermando il quadro emerso nei quasi sei mesi di indagini svolte dalla Squadra Mobile di Cremona su un giro di scommesse su partite di calcio truccate. Come avevano fatto ieri Marco Pirani e Massimo Erodiani, anche Gianfranco Parlato, Giorgio Buffone e Francesco Giannone una volta di fronte al Gip Guido Salvini per l'interrogatorio di garanzia, hanno offerto la loro piena collaborazione riferendo per ore in merito alla lunga serie di accuse che gli vengono contestate. Una giornata "ampiamente soddisfacente" sintetizzano fonti investigative. La novità più eclatante, emersa nel pomeriggio di oggi da ambienti investigativi, riguarda l'aggravarsi della situazione indiziaria dell'Atalanta e del suo capitano Cristiano Doni che risulta già tra le persone indagate a piede libero. A far precipitare la situazione per la società di calcio orobica neopromossa in Serie A, potrebbero essere state le dichiarazioni rese oggi al Gip dall'ex calciatore Parlato e dal direttore sportivo del Ravenna Calcio, Buffone. Nei capi di imputazione che li riguardano, infatti, si legge che Parlato "dava disposizioni al calciatore Gervasoni perché intrattenesse rapporti con Cristiano Doni, capitano dell'Atalanta, con riferimento all'incontro Atalanta-Piacenza", mentre Buffone "in particolare manteneva contatti con Nicola Santoni perché contattasse Cristiano Doni ai fini della manipolazione della partita Ascoli-Atalanta". Parlato e Buffone avrebbero anche sostanzialmente confermato l'ipotesi di "un accordo tra due società", l'Atalanta e il Padova, come si legge in un passaggio dell'ordinanza. Ma dall'interrogatorio di Giannone di oggi sembra emergere una conferma del quadro accusatorio nei confronti del calciatore Beppe Signori. Secondo il legale Fausto Bruzzese, l'ex commercialista del calciatore ha parlato del calciatore e, sottolineando di "essere stato all'interno di un meccanismo in cui c'erano persone più importanti di lui", si sarebbe difeso rispondendo, seppur "senza alcun intento delatorio", con "verità e questa può far comodo a qualcuno e può essere scomoda per altri" e "se questo coincide con l'accusa o la difesa di qualcun altro questo lo valuterà il giudice". Sempre oggi è emerso un altro elemento importante che conferma le accuse della Procura perché nello studio bolognese dei commercialisti Francesco Giannone e Mario Bruni, entrambi arrestati, sono stati trovati diversi assegni per un importo complessivo di circa 450mila euro. Assegni che proverebbero il passaggio di denaro tra gli scommettitori del gruppo indicato nell'indagine come quello dei "bolognesi", che tenevano i loro incontri proprio nello studio dei due commercialisti. Da lunedì si apre una settimana cruciale, perché il Procuratore Roberto Di Martino che coordina le indagini ascolterà diversi arrestati, mentre Salvini sentirà le persone che dal 1 giugno scorso si trovano agli arresti domiciliari. Lunedì pomeriggio dalle 15.30 ìl Gip interrogherà i giocatori dell'Ascoli Vittorio Micolucci e Vincenzo Sommese (che si trovano entrambi ai domiciliari), mentre mercoledì toccherà a Beppe Signori. Di Martino sentirà martedì il medico odontoiatra Marco Pirani, il giorno seguente Massimo Erodiani e Giorgio Buffone, ds del Ravenna Calcio, mentre venerdì sarà il turno del portiere Marco Paoloni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari