giovedì 23 febbraio | 11:00
pubblicato il 04/giu/2011 05:10

Calcio-scommesse: Da interrogatori prime ammissioni e nuove piste

Gip: Confermato quadro accusatorio. Pirani parla di altri match

Calcio-scommesse: Da interrogatori prime ammissioni e nuove piste

Milano, 4 giu. (askanews) - Il quadro accusatorio è stato confermato. A dirlo è stato il Gip di Cremona, Guido Salvini, al quale il 36enne abruzzese titolare di una serie di agenzie di scommesse Massimo Erodiani e il 55enne medico odontoiatra anconetano Marco Pirani, due delle sette persone finite in carcere il 1 giugno scorso nell'ambito dell'inchiesta sul calcio-scommesse, hanno rilasciato ampie dichiarazioni nel corso degli interrogatori di garanzia che si sono svolti oggi a Cremona. Secondo quanto risulta a TMNews sia Pirani (ascoltato per primo) che Erodiani (sentito per circa un'ora subito dopo) avrebbero fatto delle ammissioni puntualizzando le proprie posizioni e chiarendo diversi aspetti e il medico avrebbe fatto anche riferimento a quattro-cinque partite oltre alle 18 delle Serie Pro, B e A indicate nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Uscendo dal Tribunale Salvini non ha confermato, ma l'avvocato Giancarlo De Marco, legale di Erodiani, ha spiegato a TMNews che il giudice ha domandato al suo assistito se sapesse di questi nuovi incontri citati ieri da Pirani ottenendo però risposta negativa. Alessandro Scaloni, difensore di Pirani, non confermando e non smentendo, ha dichiarato che nel corso dell'interrogatorio di oggi "si è parlato anche di cose non riferite strettamente ai capi di imputazione", annunciando "che alle 12 di martedì prossimo il mio assistito sarà sentito dal procuratore Roberto Di Martino che coordina le indagini". Insomma oggi non sarebbero solo arrivate conferme sulla validità dei risultati dell'indagine ma sarebbero emersi anche elementi nuovi. Al palazzo di Giustizia della cittadina nel cuore della pianura Padana, sono giunti nel pomeriggio a bordo dei cellulari della Penitenziaria anche il 33enne centrocampista pugliese Antonio "Makelelé" Bellavista e il 27enne romano ex portiere della Cremonese (ora al Benevento) Marco Paoloni, che è stato accolto dagli insulti ("Venduto" e "Vergogna") scanditi da un gruppetto di tifosi cremonesi. Una volta davanti al giudice per le indagini preliminari, entrambi si sono però avvalsi della facoltà di non rispondere. Una scelta di cui l'avvocato De Marco sperava si avvalessero tutti gli arrestati "perché avremmo potuto puntare a dimostrare che le intercettazioni erano illegali dato che erano riferite ad un reato che per quanto ci riguarda non era ipotizzabile". "Poi - ha concluso De Marco - dato che Pirani oggi ha fatto delle ammissioni e c'è stata una chiamata in correità, abbiamo preferito rispondere al Gip". Sempre ieri, il Procuratore di Cremona, Roberto Di Martino che coordina le indagini svolte dalla Squadra Mobile, ha bollato come "una sciocchezza" la notizia della presenza del nome del centrocampista della Roma e della Nazionale Daniele De Rossi nell'inchiesta e poi ha aggiunto che sono all'esame altri fatti di reato che sarebbero stati commessi dagli indagati anche dopo la chiusura ufficiale dell'indagine. Di Martino ha infine annunciato che trasmetterà in tempi brevi stralci dell'inchiesta al procuratore della Federcalcio Stefano Palazzi. Gli interrogatori degli altri arrestati proseguiranno oggi, mentre quelli delle nove persone poste agli arresti domiciliari dovrebbero tenersi a partire da lunedì, parte dei quali probabilmente condotti "in rogatoria" dai giudici delle città dove gli indagati risiedono.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech