domenica 26 febbraio | 04:51
pubblicato il 19/mar/2012 15:04

Calabria, tasse su case franate inagibili: cittadini protestano

Dopo costone caduto nel 2009 terra si muove ancora

Calabria, tasse su case franate inagibili: cittadini protestano

Cosenza, (askanews) - Una frana nel 2009 ha travolto un intero complesso di case e ora, a distanza di 3 anni la terra ancora si muove, ma i cittadini chiedono alle istituzioni di intervenire per riavere le proprie abitazioni. Siamo a Cozzo Pirillo, contrada di Mendicino, in provincia di Cosenza dove l'8 febbraio 2009 dopo forti piogge un costone di roccia è franato e caduto a valle. 8 famiglie hanno lasciato le loro case."Il movimento qui sulla collina continua. Chiedo a nome di tutti al prefetto di Cosenza un incontro".I cittadini del paese calabrese sono infuriati col Comune per non aver sospeso il pagamento delle tasse sulla casa."Noi paghiamo le tasse, acqua e spazzatura. Ma la casa non è abitabile".Gli abitanti delle villette travolte hanno intenzione di continuare la protesta finché non otterranno un colloquio e delle risposte alle loro richieste.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech