domenica 11 dicembre | 01:16
pubblicato il 14/feb/2011 19:00

Calabria, il dramma dei minorenni che sparano per 20 euro

Parla il vicequestore Ludovico: chi ha un'arma è pronto a usarla

Calabria, il dramma dei minorenni che sparano per 20 euro

Un 15enne spara alla testa al titolare di un bar per un conto non saldato di 20 euro. E' successo a Taurianova, in provincia di Catanzaro. Il vicequestore aggiunto Andrea Ludovico risponde così ai cronisti che chiedono se si può uccidere per 20 euro. La cultura della 'Ndrangheta potrebbe forse avere influito sulle azioni del ragazzo. Ludovico poi parla delle condizioni dell'uomo ferito, il 28enne Antonio Battaglia.Il 15enne è accusato di tentato omicidio aggravato, porto e detenzione abusivi di arma e munizioni e ricettazione.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina