venerdì 24 febbraio | 23:41
pubblicato il 14/feb/2011 19:00

Calabria, il dramma dei minorenni che sparano per 20 euro

Parla il vicequestore Ludovico: chi ha un'arma è pronto a usarla

Calabria, il dramma dei minorenni che sparano per 20 euro

Un 15enne spara alla testa al titolare di un bar per un conto non saldato di 20 euro. E' successo a Taurianova, in provincia di Catanzaro. Il vicequestore aggiunto Andrea Ludovico risponde così ai cronisti che chiedono se si può uccidere per 20 euro. La cultura della 'Ndrangheta potrebbe forse avere influito sulle azioni del ragazzo. Ludovico poi parla delle condizioni dell'uomo ferito, il 28enne Antonio Battaglia.Il 15enne è accusato di tentato omicidio aggravato, porto e detenzione abusivi di arma e munizioni e ricettazione.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech