lunedì 05 dicembre | 02:00
pubblicato il 09/mar/2011 18:22

Calabria, boom ai corsi per gestire beni confiscati a 'ndrangheta

Il bilancio a 15 anni dalla legge sul riutilizzo dei beni

Calabria, boom ai corsi per gestire beni confiscati a 'ndrangheta

Successo in Calabria per i corsi che preparano a costituire una cooperativa che dovrà gestire i beni confiscati alla 'ndrangheta a Isola Capo Rizzuto e Cirò. Le richieste di adesione sono numerose, come emerge dall'incontro "Le Camere di commercio contro la criminalità", organizzato a Crotone dall'Ente camerale con l'associazione Libera e Unioncamere Calabria. Il presidente della Camera di commercio, Fortunato Roberto Salerno, parla della collaborazione con Libera.All'incontro ha partecipato anche il prefetto Vincenzo Panico.La legge che prevede il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie è la 109/96: per il 15esimo compleanno l'Agenzia Nazionale e l'Associazione Libera di don Luigi Ciotti hanno organizzato una settimana di iniziative in tutta Italia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari