lunedì 05 dicembre | 02:19
pubblicato il 19/feb/2013 12:00

Cagliari, tunisino si dà fuoco in Tribunale Minori: non è grave

Sta vivendo una difficile situazione familiare,15 giorni prognosi

Cagliari, tunisino si dà fuoco in Tribunale Minori: non è grave

Roma, 19 feb. (askanews) - Un tunisino di 44 anni, Casraoui Bechir Ben Mansour, residente a Villasor, vicino Cagliari, si è cosparso di liquido infiammabile e si è dato fuoco stamattina in un'aula del Tribunale dei Minori del capoluogo sardo. L'uomo - che non è grave - sta vivendo una difficile situazione familiare, dopo la separazione dalla moglie (italiana, sarda) e l'affidamento a questa del figlio. Stamattina, intorno alle 9, è entrato nel Tribunale già bagnato del liquido e si è dato fuoco con un accendino in un'aula dove si stava svolgendo un processo non attinente alla sua situazione. Immediatamente soccorso dai carabinieri e dal 118, è stato trasportato in ambulanza all'ospedale San Giovanni di Dio, dove i medici gli hanno diagnosticato ustioni di primo e secondo grado al volto, al collo e alle mani per un totale di 15 giorni di prognosi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari