lunedì 16 gennaio | 23:04
pubblicato il 07/giu/2012 08:08

Brindisi, parla il Procuratore Motta: autore strage ha confessato

Ancora dubbi sul movente, "confessione insoddisfacente"

Brindisi, parla il Procuratore Motta: autore strage ha confessato

Milano, 7 giu. (askanews) - E' arrivata direttamente dal procuratore della Dda di Lecce Cataldo Motta la conferma della svolta decisiva nelle indagini sulla bomba alla scuola di Brindisi che ha ucciso la 16enne Melissa Bassi il 19 maggio scorso. Il 68enne, titolare di un deposito di carburante agricolo a Copertino in provincia di Lecce, ha confessato dopo 10 ore di interrogatorio, ma non è riuscito a dare spiegazioni soddisfacenti riguardo al movente; secondo indiscrezioni sarebbe da rintracciare nell'ambito della vendetta privata, ma gli inquirenti non confermano alcuna ipotesi."Non ha cambiato versione. Sta bene mentalmente - ha sottolineato il procuratore - ha ammesso la sua partecipazione, ma per quanto riguarda il resto non è convicente".

Gli articoli più letti
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello