sabato 03 dicembre | 03:29
pubblicato il 07/giu/2012 08:08

Brindisi, parla il Procuratore Motta: autore strage ha confessato

Ancora dubbi sul movente, "confessione insoddisfacente"

Brindisi, parla il Procuratore Motta: autore strage ha confessato

Milano, 7 giu. (askanews) - E' arrivata direttamente dal procuratore della Dda di Lecce Cataldo Motta la conferma della svolta decisiva nelle indagini sulla bomba alla scuola di Brindisi che ha ucciso la 16enne Melissa Bassi il 19 maggio scorso. Il 68enne, titolare di un deposito di carburante agricolo a Copertino in provincia di Lecce, ha confessato dopo 10 ore di interrogatorio, ma non è riuscito a dare spiegazioni soddisfacenti riguardo al movente; secondo indiscrezioni sarebbe da rintracciare nell'ambito della vendetta privata, ma gli inquirenti non confermano alcuna ipotesi."Non ha cambiato versione. Sta bene mentalmente - ha sottolineato il procuratore - ha ammesso la sua partecipazione, ma per quanto riguarda il resto non è convicente".

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari