venerdì 09 dicembre | 22:47
pubblicato il 07/giu/2012 16:38

Brindisi/ Padre Melissa: Chi l'ha uccisa non è un padre

"Ha spezzato la mia e la sua famiglia". Presente anche la madre

Brindisi/ Padre Melissa: Chi l'ha uccisa non è un padre

Mesagne (Brindisi), 7 giu. (askanews) - "Io non so proprio come chiamare quella persona, non c'è la parola giusta. Chi ha ucciso non è un padre: lui ha spezzato la mia famiglia e anche la sua". Lo ha detto Massimo Bassi, il padre di Melissa, la giovane uccisa nell'attentato di Brindisi alla scuola Morvillo Falcone, per il quale è stato fermato il 68enne Giovanni Vantaggiato. Alla conferenza stampa indetta a Mesagne, paese natale di Melissa, è presente anche la madre della ragazza, Rita, che non si è mai fatta vedere in pubblico. La donna, ha spiegato il legale della famiglia, è uscita pochi giorni fa dall'ospedale dove è stata ricoverata dopo la morte della figlia ed è presente "solo per accompagnare il marito". Alla domanda se sarebbe disposto a perdonare Vantaggiato, Massimo Bassi ha risposto: "Per me quella persona non esiste".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina