mercoledì 22 febbraio | 21:45
pubblicato il 23/mag/2012 14:38

Brindisi/ In condizioni stabili 4 ragazze ricoverate al Perrino

I medici stanno proseguendo le cure e le terapie

Brindisi/ In condizioni stabili 4 ragazze ricoverate al Perrino

Roma, 23 mag. (askanews) - Sono "in condizioni stabili" le quattro ragazze ricoverate all'ospedale Antonio Perrino, rimaste ferite nell'esplosione davanti alla scuola Morvillo Falcone. I medici stanno proseguendo le cure e le terapie. Una di loro - spiega il bollettino medico diffuso dal Direttore sanitario della Asl di Brindisi - sta effettuando un ciclo di medicazioni in narcosi. La ragazza che ha subito la frattura all'ulna non è stata più operata, per evitare possibili infezioni alle ossa, in quanto - spiegano i medici - si deve intervenire in aree ricoperte da ustioni. Le pazienti sono state anche sottoposte a consulenze di otorinolaringoiatria, che saranno ripetute tra qualche giorno. Le due ragazze ricoverate nel Centro Ustioni del Perrino "hanno avuto modesti rialzi febbrili, compatibili con le ustioni subite".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Mafia
Summit mafiosi per spartire racket, 14 arresti a Lamezia Terme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech