giovedì 08 dicembre | 07:56
pubblicato il 24/giu/2013 12:00

Brigadiere Giangrande ferito da Preiti ha superato fase critica

Colpito da proiettile ad aprile; altri 6 mesi di riabilitazione

Brigadiere Giangrande ferito da Preiti ha superato fase critica

Bologna, 24 giu. (askanews) - Il brigadiere Giuseppe Giangrande, ferito da Luigi Preiti nella sparatoria davanti a Palazzo Chigi lo scorso 28 aprile, "ha superato la fase critica". Lo ha detto il direttore sanitario del Centro di riabilitazione "Montecatone", Roberto Pederzini, dove è stato ricoverato il 7 maggio per tetraplegia da lesione midollare. "Attualmente il brigadiere respira autonomamente e si alimenta per bocca, è portatore di cannula tracheale, ma è in grado di comunicare verbalmente. Le sue condizioni sono considerate stabili" ha scritto nel bollettino medico la struttura di Imola. "Dal 10 giugno - continua - è stato trasferito in unità spinale, dove proseguirà il percorso riabilitativo con intensità crescente". Ora la riabilitazione prevede attività in palestra, il supporto psicologico e l'avvio di azioni di carattere socio-educativo. "Il tempo necessario per completare il percorso richiede che la degenza possa protrarsi per 4-6 mesi" ha concluso il direttore sanitario.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni