martedì 28 febbraio | 09:46
pubblicato il 01/apr/2011 13:28

Brevetto italiano utilizza la lana per combattere le maree nere

Si chiama Wores e avrebbe risolto dramma Golfo Messico in 40 ore

Brevetto italiano utilizza la lana per combattere le maree nere

Un rimedio antico per un dramma moderno. Ovvero utilizzare la lana e la sua capacità di assorbire olii per ripulire i mari dalle maree nere. Grazie a un brevetto ideato dal presidente dell'Unione industriali di Biella, Luciano Donatelli, e battezzato Wores è possibile dotare le navi di un sistema tecnologico in grado di spargere lana in mare, raccoglierla, e spremerla con delle presse in un apposito serbatoio liberandola del petrolio a ciclo praticamente continuo. Una soluzione che, spiegano, avrebbe permesso di gestire il dramma del Golfo del Messico in appena 40 ore utilizzando 10 mila tonnellate di lana.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Barcellona: droni, 5G e telefoni vintage al Mobile World Congress
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech