martedì 28 febbraio | 07:18
pubblicato il 03/set/2013 12:38

Brescia: Marilia è "morta per gas e strangolamento" - VideoDoc

Parla il procuratore, arrestato datore lavoro della brasiliana

Brescia: Marilia è "morta per gas e strangolamento" - VideoDoc

Brescia, (askanews) - "Sulla causa della morte della ragazza brasiliana sicuramente si è trattato di uno strangolamento che però non è stato ultimativo, ma avrebbe determinato uno stato di incoscienza sul quale sarebbe intervenuta poi l'azione del gas. Ma per una conferma definitiva bisogna attendere l'esito dell'autopsia": a parlare, in merito all'omicidio della 29enne brasiliana Marilia Rodrigues Silva Martins, è il procuratore capo di Brescia Fabio Salamone. "Anche il tentativodi bruciare il cadavere - ha aggiunto il procuratore - fa ritenere che sia stato fatto apposta per cercare di sviare o di rendere più complessa la risoluzione del fatto".

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech