giovedì 19 gennaio | 11:53
pubblicato il 03/set/2013 12:00

Brescia, brasiliana uccisa: fermato il datore di lavoro

Sospetti su Claudio Grigoletto, già sentito nei giorni scorsi

Brescia, brasiliana uccisa: fermato il datore di lavoro

Milano, 3 set. (askanews) - Svolta nelle indagini sull'omicidio di Marilia Rodrigues Silva Martins, la 29enne brasiliana trovata morta lo scorso venerdì nell'ufficio della Alpi Aviation do Brasil di Gambara, in provincia di Brescia, dove lavorava. Dopo un lungo interrogatorio notturno, infatti, i carabinieri di Brescia hanno fermato Claudio Grigoletto, proprietario della società che commercializza aerei ultraleggeri destinati al mercato sudamericani, che era già stato sentito dagli inquirenti subito dopo il ritrovamento del cadavere. L'autopsia ha stabilito che la ragazza era incinta al quarto mese e che la morte sarebbe stata provocata non dai colpi alla testa evidenti sul corpo della donna, bensì da strangolamento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina