domenica 26 febbraio | 20:41
pubblicato il 28/mag/2012 11:34

Br/ Urla e insulti contro Ichino in Aula: "Vai a lavorare"

Davanzo: "Eseguiremo il dovere di sbarazzarci di questo sistema"

Br/ Urla e insulti contro Ichino in Aula: "Vai a lavorare"

Milano, 28 mag. (askanews) - Urla e insulti contro il giuslavorista Pietro Ichino da parte degli imputati accusati di far parte delle nuove Brigate rosse-Pcpm. Prima che i giudici della seconda sezione della Corte d'Assise d'Appello di Milano si ritirassero in camera di consiglio per la sentenza, dalle gabbie sono partite grida contro il senatore del Pd, presente in aula: "Vergogna, vai a lavorare". Anche dallo spazio riservato al pubblico, riempito soprattutto da amici e parenti degli arrestati, si sono sentiti insulti. "Questo signore rappresenta il capitalismo, lui è l'esecutore di questo sistema" ha detto dalla gabbia Alfredo Davanzo, uno dei capi del gruppo terroristico. "Quelli blindati - ha aggiunto riferendosi al fatto che Ichino ha ricordato di essere ancora costretto a utilizzare un'auto blindata - siamo noi. Questa gente non ha diritto a fare sceneggiate. C'è una guerra di classe in corso...eseguiremo il dovere di sbarazzarci di questo sistema".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech