domenica 04 dicembre | 09:24
pubblicato il 28/mag/2012 11:34

Br/ Urla e insulti contro Ichino in Aula: "Vai a lavorare"

Davanzo: "Eseguiremo il dovere di sbarazzarci di questo sistema"

Br/ Urla e insulti contro Ichino in Aula: "Vai a lavorare"

Milano, 28 mag. (askanews) - Urla e insulti contro il giuslavorista Pietro Ichino da parte degli imputati accusati di far parte delle nuove Brigate rosse-Pcpm. Prima che i giudici della seconda sezione della Corte d'Assise d'Appello di Milano si ritirassero in camera di consiglio per la sentenza, dalle gabbie sono partite grida contro il senatore del Pd, presente in aula: "Vergogna, vai a lavorare". Anche dallo spazio riservato al pubblico, riempito soprattutto da amici e parenti degli arrestati, si sono sentiti insulti. "Questo signore rappresenta il capitalismo, lui è l'esecutore di questo sistema" ha detto dalla gabbia Alfredo Davanzo, uno dei capi del gruppo terroristico. "Quelli blindati - ha aggiunto riferendosi al fatto che Ichino ha ricordato di essere ancora costretto a utilizzare un'auto blindata - siamo noi. Questa gente non ha diritto a fare sceneggiate. C'è una guerra di classe in corso...eseguiremo il dovere di sbarazzarci di questo sistema".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari