giovedì 08 dicembre | 20:04
pubblicato il 14/set/2011 17:35

Botte in caserma Nocs a Roma, due funzionari polizia a giudizio

Contestate le accuse di minacce e lesioni

Botte in caserma Nocs a Roma, due funzionari polizia a giudizio

Roma, 14 set. (askanews) - Un confronto acceso nella sala mensa della caserma dei Nocs, finito con un pestaggio. Questo il quadro del procedimento che chiama in causa due funzionari di polizia, in seguito alla denuncia di un agente. Per il fatto, avvenuto nel dicembre del 2010, il pm Elisabetta Ceniccola ha disposto la citazione diretta a giudizio dei poliziotti. Uno deve rispondere delle accuse di minacce e lesioni e l'altro solo di minacce. L'agente che ha denunciato "con l'intento di far mandare via una mela marcia" per vedere riconosciuti i suoi diritti si è affidato al sindacato di categoria Silp-Cgil. La vittima della vicenda è un assistente capo, in servizio nei Nocs. "Ha prestato servizio di primo livello; ha garantito la sicurezza delle delegazioni di diversi capi di stato e personalità straniere. Ha un curriculum ineccepibile", sottolinea il legale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni