lunedì 20 febbraio | 14:20
pubblicato il 06/mar/2012 16:32

Boni/ Pm: usava uffici R. Lombardia per accordi e prendere soldi

I Pm Robledo e Filippini: Sospetti di soldi dati a Lega Nord

Boni/ Pm: usava uffici R. Lombardia per accordi e prendere soldi

Milano, 6 mar. (askanews) - "Boni e Ghezzi utilizzavano gli uffici pubblici della Regione Lombardia come luogo di incontro per accordi corruttivi nonchè per la consegna di soldi". Lo scrivono i pm di Milano Robledo e Filippini nel decreto di perquisizione in relazione all'inchiesta dove, tra gli altri, sono indagati per corruzione il presidente del consiglio regionale lombardo Davide Boni (Lega) e il capo della sua segreteria politica Dario Ghezzi. I pm di Milano hanno il sospetto che una parte dei soldi delle tangenti incassate da Davide Boni, presidente del consiglio regionale lombardo indagato per corruzione dalla procura di Milano, finissero alla Lega Nord. E' la presenza nella vicenda dell'ex assessore di Cassano D'Adda Marco Paoletti a far emergere una sorta di "sistema partito" della Lega.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia