martedì 21 febbraio | 15:28
pubblicato il 06/gen/2015 18:06

Bolzano, valanga sulla Cima della Neve: un morto e due feriti

Slavina si stacca da 3100 metri su gruppi di scialpinisti

Roma, 6 gen. (askanews) - Un morto e due feriti, di cui uno in gravi condizioni: è il bilancio di una valanga che si è staccata dalla Cima della Neve, sopra Riva di Tures, in provincia di Bolzano, coinvolgendo i gruppi di scialpinisti che stavano risalendo.

La vittima, un uomo di nazionalità italiana, è stata recuperata dai soccorritori in mezzo alla neve, ormai senza vita. Ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Bolzano uno dei feriti, mentre l'altro, ferito lievemente, è stato trasportato all'ospedale di Brunico.

La slavina si è staccata da quota 3100, con un largo fronte che ha innescato una reazione a catena, provocando altre due valanghe. Gruppi di scialpinisti che stavano risalendo la cima sono stati travolti dalla neve. Sei in totale le persone coinvolte, tre delle quali senza conseguenze.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il soccorso alpino e il 118.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia