lunedì 27 febbraio | 17:27
pubblicato il 07/mag/2012 19:45

Bologna/ Commerciante 48 anni si impicca per pendenze Equitalia

Secondo i parenti ha lasciato un biglietto di scuse

Bologna/ Commerciante 48 anni si impicca per pendenze Equitalia

Bologna, 7 mag. (askanews) - Un commerciante di 48 anni si è impiccato oggi intorno alle ore 18 nel retrobottega del negozio di ricambi di elettrodomestici di cui era co-titolare in via Duse 11 a Bologna. A chiamare i sanitari e la polizia sono stati i parenti dell'uomo. Secondo quanto riferisce la Questura di Bologna, l'uomo, come hanno annunciato i parenti alle forze dell'ordine, aveva pendenze con Equitalia. I familiari hanno detto che l'uomo avrebbe lasciato un biglietto di scuse per il gesto. Si tratta della seconda vittima, nel giro di poche settimane, di un imprenditore che decide di farla finita per i troppi debiti o problemi col fisco. Il 28 marzo scorso Giuseppe Campaniello si diede fuoco davanti alla commissione tributaria e morì dopo nove giorni di agonia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech