sabato 10 dicembre | 06:17
pubblicato il 07/mag/2012 19:45

Bologna/ Commerciante 48 anni si impicca per pendenze Equitalia

Secondo i parenti ha lasciato un biglietto di scuse

Bologna/ Commerciante 48 anni si impicca per pendenze Equitalia

Bologna, 7 mag. (askanews) - Un commerciante di 48 anni si è impiccato oggi intorno alle ore 18 nel retrobottega del negozio di ricambi di elettrodomestici di cui era co-titolare in via Duse 11 a Bologna. A chiamare i sanitari e la polizia sono stati i parenti dell'uomo. Secondo quanto riferisce la Questura di Bologna, l'uomo, come hanno annunciato i parenti alle forze dell'ordine, aveva pendenze con Equitalia. I familiari hanno detto che l'uomo avrebbe lasciato un biglietto di scuse per il gesto. Si tratta della seconda vittima, nel giro di poche settimane, di un imprenditore che decide di farla finita per i troppi debiti o problemi col fisco. Il 28 marzo scorso Giuseppe Campaniello si diede fuoco davanti alla commissione tributaria e morì dopo nove giorni di agonia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina