giovedì 08 dicembre | 23:03
pubblicato il 04/giu/2013 13:23

Bnl-Unipol: giudici, da Berlusconi evidente interesse politico su scoop

Bnl-Unipol: giudici, da Berlusconi evidente interesse politico su scoop

(ASCA) - Milano, 4 giu - Era ''evidente'' l'interesse politico di Silvio Berlusconi a far pubblicare sulla prima pagina de Il Giornale il contenuto dell'intercettazione Fassino-Consorte (''Allora abbiamo una banca?''), per gettare un'immagine negativa del suo principale avversario politico in vista delle elezioni della primavera 2006. Lo evidenziano i giudici della IV sezione penale di Milano che hanno condannato Berlusconi a un anno di carcere per concorso in rivelazione del segreto d'ufficio. Nelle motivazioni della sentenza, il collegio presiduto da Oscar Magi, si sofferma sul ''periodo in cui venne effettuata la pubblicazione'', il 31 dicembre 2005, vale a dire ''a 4 mesi dalle elezioni e nel pieno delle vacanze natalizie, periodo di scarsa affluenza di notizie politiche piu' importanti''. Insomma, i giudici milanesi evidenziano che per Berlusconi ''l'interesse politico dell'intercettazione era evidente, cosi' come la volonta' di dargli risalto''. fcz/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni