lunedì 23 gennaio | 06:09
pubblicato il 03/feb/2012 10:15

Blocco Tir, Forconi: Da lunedì blocchi nelle raffinerie siciliane

Presidi annunciati anche davanti a Serit, l'Equitalia locale

Blocco Tir, Forconi: Da lunedì blocchi nelle raffinerie siciliane

Catania, (askanews) - "Se siamo tutti d'accordo da lunedì ci dividiamo nelle tre raffinerie". I Forconi sono pronti a bloccare di nuovo la Sicilia. Il leader del movimento, Mariano Ferro annuncia per lunedì 6 febbraio blocchi davanti alle tre raffinerie di Priolo, Gela e Milazzo per impedire l'imbarco di carburante da esportare fuori dall'isola. Nel corso dell'assemblea organizzata al teatro delle Ciminiere a Catania, il movimento Forza d'urto ha annunciato proteste anche davanti alla Serit, versione siciliana di Equitalia. La decisione, spiega Mariano Ferro, è dovuta alla mancata convocazione del Movimento ai tavoli tecnici concordati tra Lombardo e il presidente del Consiglio Mario Monti."Si è detto che in questa settimana si insediavano i tavoli tecnici, non è arrivata nessuna chiamata. Non può passare il tempo per addormentare di nuovo i siciliani. Noi vogliamo le risposte e capire dove vogliamo andare a parare".Secondo Pippo Richichi, presidente dell'Aias, l'associazione dei trasportatori, i motivi della protesta vanno al di là della possibile riduzione del pedaggio autostradale entro il 2012."Il punto non è questo, abbassare i pedaggi è normale, ma il problema più grosso è vedere qual è il futuro di questa regione perché così non c'è dove andare".Anche i pescatori siciliani annunciano nuove proteste."Noi pescatori siciliani ci uniremo ai pescatori di tutta Italia e il 7 febbraio saremo a Montecitorio a protestare, a fare sentire ancora una volta la nostra voce e oltre le proteste porteremo proposte di risoluzione".Per Francesco Crupi, leader dei forconi di Paternò, si tratta di una "rivoluzione" in difesa della dignità dei siciliani e dei lavoratori onesti.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4