martedì 24 gennaio | 02:17
pubblicato il 17/mag/2013 19:01

Biodiversita': MinAmbiente e Federparchi, ecco le 'liste rosse'

(ASCA) - Roma, 17 mag - Sono 161 le specie di animali vertebrati e 194 le varieta' vegetali a rischio di estinzione in Italia: lo affermano le due Liste Rosse nazionali delle specie a rischio estinzione. I due volumi realizzati dal ministero dell'Ambiente e da Federparchi nell'ambito della Iucn (Conservazione mondiale per la conservazione della natura), verranno presentati a Roma il 22 maggio dalle 9,30 alle 14 nella sala-convegni del palazzetto delle Carte Geografiche, via Napoli 36, in occasione della Giornata mondiale della biodiversita' e della Settimana europea dei parchi.

Le Liste Rosse rappresentano la valutazione del rischio di estinzione e sono stati valutati pesci d'acqua dolce, anfibi, rettili, uccelli nidificanti, mammiferi, pesci cartilaginei (squali e razze) e flora. La valutazione del rischio di estinzione e' basata su categorie, criteri e linee guida aggiornate periodicamente, effettuate tramite workshop tematici con gruppi di esperti delle diverse specie e aree del territorio nazionale, e revisionate criticamente sia nei contenuti sia nell'applicazione del protocollo secondo le linee guida.

L'appuntamento del 22 maggio per il ministero dell'Ambiente s'inserisce nella piu' ampia cornice del rapporto di collaborazione con Federparchi, che ha posto una serie di obiettivi comuni per la valorizzazione delle aree protette e della biodiversita'. Secondo il presidente di Federparchi-Europarc Italia, Giampiero Sammuri, ''e' stato svolto un lavoro straordinario. Le caratteristiche geografiche, climatiche e storiche dell'Italia hanno consentito nel tempo l'insediamento e la permanenza di una variegata e ricca biodiversita', inclusa una gran varieta' di specie endemiche e ambienti e paesaggi esclusivi. Questa ricchezza e' riconosciuta a livello mondiale. Ecco perche' abbiamo la responsabilita' di monitorare e salvaguardare questo capitale naturale dalle tante minacce che si profilano. Le pubblicazioni con le Liste Rosse ci dicono quali e quante specie animali e vegetali rischiano di scomparire e soprattutto quali sono le cause che possono determinare i fattori di rischio''. Il comitato Iucn Italia fa parte dell'Unione internazionale per la conservazione della natura, la piu' antica organizzazione mondiale per la difesa dell'ambiente.

L'autorita' nazionale dell'Iucn in Italia e' il ministero dell'Ambiente, mentre Federparchi e' socio e gestisce per statuto la segreteria.

com-mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4