lunedì 20 febbraio | 23:51
pubblicato il 17/mag/2013 19:01

Biodiversita': MinAmbiente e Federparchi, ecco le 'liste rosse'

(ASCA) - Roma, 17 mag - Sono 161 le specie di animali vertebrati e 194 le varieta' vegetali a rischio di estinzione in Italia: lo affermano le due Liste Rosse nazionali delle specie a rischio estinzione. I due volumi realizzati dal ministero dell'Ambiente e da Federparchi nell'ambito della Iucn (Conservazione mondiale per la conservazione della natura), verranno presentati a Roma il 22 maggio dalle 9,30 alle 14 nella sala-convegni del palazzetto delle Carte Geografiche, via Napoli 36, in occasione della Giornata mondiale della biodiversita' e della Settimana europea dei parchi.

Le Liste Rosse rappresentano la valutazione del rischio di estinzione e sono stati valutati pesci d'acqua dolce, anfibi, rettili, uccelli nidificanti, mammiferi, pesci cartilaginei (squali e razze) e flora. La valutazione del rischio di estinzione e' basata su categorie, criteri e linee guida aggiornate periodicamente, effettuate tramite workshop tematici con gruppi di esperti delle diverse specie e aree del territorio nazionale, e revisionate criticamente sia nei contenuti sia nell'applicazione del protocollo secondo le linee guida.

L'appuntamento del 22 maggio per il ministero dell'Ambiente s'inserisce nella piu' ampia cornice del rapporto di collaborazione con Federparchi, che ha posto una serie di obiettivi comuni per la valorizzazione delle aree protette e della biodiversita'. Secondo il presidente di Federparchi-Europarc Italia, Giampiero Sammuri, ''e' stato svolto un lavoro straordinario. Le caratteristiche geografiche, climatiche e storiche dell'Italia hanno consentito nel tempo l'insediamento e la permanenza di una variegata e ricca biodiversita', inclusa una gran varieta' di specie endemiche e ambienti e paesaggi esclusivi. Questa ricchezza e' riconosciuta a livello mondiale. Ecco perche' abbiamo la responsabilita' di monitorare e salvaguardare questo capitale naturale dalle tante minacce che si profilano. Le pubblicazioni con le Liste Rosse ci dicono quali e quante specie animali e vegetali rischiano di scomparire e soprattutto quali sono le cause che possono determinare i fattori di rischio''. Il comitato Iucn Italia fa parte dell'Unione internazionale per la conservazione della natura, la piu' antica organizzazione mondiale per la difesa dell'ambiente.

L'autorita' nazionale dell'Iucn in Italia e' il ministero dell'Ambiente, mentre Federparchi e' socio e gestisce per statuto la segreteria.

com-mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia