lunedì 05 dicembre | 22:12
pubblicato il 13/mag/2011 15:22

Bin Laden, Brauchli: non serve ai media pubblicare foto cadavere

Il direttore del Washington Post a Bagnaia

Bin Laden, Brauchli: non serve ai media pubblicare foto cadavere

Osama bin Laden è morto e pubblicare le foto che lo ritraggono, di cui si è tanto discusso, non serve a nulla, ma anzi potrebbe dare fuoco alle polveri: la pensa così il direttore del Washington Post Marcus Brauchli, a Borgo la Bagnaia, nel Senese, per il convegno dell'Osservatorio dei giovani editori. La morte del numero uno di al Qaida è il primo spunto di una conversazione che spazia dai new media alla politica italiana."Non credo ci siano molti dubbi che bin Laden sia morto, penso che sia il governo degli Stati Uniti sia i rappresentati di al Qaida l'abbiano riconosciuto, è improbabile che non sia vero"."Non credo sia una questione di libertà, nè che sia imperativo pubblicare le foto. I governi decidono cosa rendere pubblico e cosa no"."E' nel pieno diritto della stampa cercare quelle foto, e in quello del governo decidere se debbano restare private. Non penso si debba fare una battaglia per vederle pubblicate"."L'emergere di nuove forme di media, in particolare i social media, sta trasformando il modo in cui i cittadini interagiscono con i loro governi in tutto il mondo. una sfida per tutti noi, perchè dobbiamo trovare modi alternativi di attirare l'attenzione del pubblico"."La sfida è assicurare ai lettori informazioni verificate, adatte al contesto, reali e che illustrino il tema sotto ogni punto di vista".Per quanto riguarda il confronto con la realtà italiana, e in particolare la politica, il direttore si dice impreparato."Non sono preparato per parlare della politica italiana, non vivo qui" conclude.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari