lunedì 20 febbraio | 18:51
pubblicato il 08/feb/2012 19:21

Bimbo ucciso a Genova/ Rasero: Vissuti due anni da incubo

"Ho fatto degli sbagli ma solo moralmente"

Bimbo ucciso a Genova/ Rasero: Vissuti due anni da incubo

Genova, 8 feb. (askanews) - "Sono felice, ho vissuto due anni da incubo perché stare in carcere ingiustamente è un incubo". Sono le prime parole pronunciate da Giovanni Antonio Rasero all'uscita dal carcere genovese di Marassi, dopo essere stato assolto in appello dall'accusa di aver ucciso il piccolo Alessandro, figlio di otto mesi della ex compagna Katerina Mathas. Ad un cronista che gli chiedeva se pensasse di aver fatto degli sbagli, Rasero ha risposto: "Moralmente sì". Il broker 32enne, condannato in primo grado a 26 anni di reclusione, ha voluto "ringraziare la polizia penitenziaria e gli altri detenuti che hanno sempre capito di che tipo di processo si trattava".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia