domenica 22 gennaio | 12:14
pubblicato il 08/feb/2012 19:21

Bimbo ucciso a Genova/ Rasero: Vissuti due anni da incubo

"Ho fatto degli sbagli ma solo moralmente"

Bimbo ucciso a Genova/ Rasero: Vissuti due anni da incubo

Genova, 8 feb. (askanews) - "Sono felice, ho vissuto due anni da incubo perché stare in carcere ingiustamente è un incubo". Sono le prime parole pronunciate da Giovanni Antonio Rasero all'uscita dal carcere genovese di Marassi, dopo essere stato assolto in appello dall'accusa di aver ucciso il piccolo Alessandro, figlio di otto mesi della ex compagna Katerina Mathas. Ad un cronista che gli chiedeva se pensasse di aver fatto degli sbagli, Rasero ha risposto: "Moralmente sì". Il broker 32enne, condannato in primo grado a 26 anni di reclusione, ha voluto "ringraziare la polizia penitenziaria e gli altri detenuti che hanno sempre capito di che tipo di processo si trattava".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Papa
Papa: vedremo cosa farà Trump. Mi preoccupa sproporzione economica
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4