domenica 11 dicembre | 09:26
pubblicato il 07/nov/2013 09:23

Bergamo: Gdf sequestra 16 siti internet per 'falsi on line'

(ASCA) - Milano, 7 nov - La Guardia di Finanza di Bergamo ha sequestrato 16 siti internet che commercializzavano on line oltre 400.000 prodotti contraffatti di abbigliamento ed accessori di noti marchi nazionali ed internazionali.

Le indagini hanno accertato che i gestori dei siti avevano, artatamente, collocato all'estero gli indirizzi ip nell'intento di sviare e rendere maggiormente difficoltosa l'attivita' d'intelligence. Tra i paesi interessati, Lussemburgo, Spagna, Australia, Israele, Stati Uniti, Turchia, Hong Kong, Panama, Cina e India, dove risultano allocati i server ospitanti le inserzioni di vendita dei prodotti.

Tutti molto noti e di rilievo internazionale gli oltre 150 marchi falsificati, tra cui Ferrari, Armani, Moncler, Aeronautica Militare, Peuterey, Louis Vuitton, D&G, Prada, Gucci, Fossil, Fendi, Adidas, Bulgari, Cartier, Diesel, Rayban, Versace, Hogan, Rolex, Cavalli, Nike, Oakley, Kappa, Givenchy, Boss, Carrera, Longines, Miu Miu.

Al fine di verificare l'autenticita' dei prodotti, le Fiamme Gialle bergamasche, d'intesa con l'Autorita' Giudiziaria ed in collaborazione con il Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza, hanno interessato sia i titolari dei marchi licenziatari o delle societa' che tutelano il marchio sul territorio nazionale, sia i relativi consulenti in possesso delle necessarie competenze tecniche, allo scopo di ottenere specifiche perizie.

Gli esiti di tali attivita' hanno consentito di accertare che gli articoli erano di qualita' tale da trarre in inganno i potenziali acquirenti, anche perche' posti in vendita a prezzi non eccessivamente inferiori a quelli ufficiali di mercato.

Per poter bloccare il funzionamento dei siti, il decreto di sequestro e' stato notificato ad oltre 150 Internet Service Providers.

Sono in corso ulteriori attivita' investigative dirette ad acquisire elementi su eventuali responsabilita' di soggetti esteri. L'attivita' svolta rientra tra quelle strategiche poste in essere dalla Guardia di Finanza a tutela del corretto funzionamento dei mercati e dei singoli consumatori, anche in relazione ai potenziali rischi per la salute che potrebbero derivare dall'uso di prodotti contraffatti.

red/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina