sabato 03 dicembre | 19:35
pubblicato il 10/giu/2011 18:31

Beni sequestrati a 'Ndrangheta, dalla criminalità allo sviluppo

Il progetto in Calabria sostenuto da UniCredit Foundation

Beni sequestrati a 'Ndrangheta, dalla criminalità allo sviluppo

Sfruttare i beni sequestrati alla criminalità per produrre e sostenere lo sviluppo: è questo l'obiettivo del progetto "Giona", presentato a Reggio Calabria e sostenuto da UniCredit Foundation. Il progetto prevede il sostegno alla crescita e allo sviluppo del consorzio Terre del Sole, cui aderiscono diversi enti assegnatari di beni confiscati alla criminalità organizzata nella provincia di Reggio Calabria, con l'obiettivo di farlo diventare un soggetto imprenditoriale capace di coordinare e sostenere le attività delle singole cooperative aderenti. Felice Delle Femmine, rappresentate di territorio di UniCredit, spiega il senso dell'impegno della banca. Maurizio Carrara, presidente della fondazione, punta soprattutto sui giovani.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari