giovedì 19 gennaio | 17:04
pubblicato il 10/giu/2011 18:31

Beni sequestrati a 'Ndrangheta, dalla criminalità allo sviluppo

Il progetto in Calabria sostenuto da UniCredit Foundation

Beni sequestrati a 'Ndrangheta, dalla criminalità allo sviluppo

Sfruttare i beni sequestrati alla criminalità per produrre e sostenere lo sviluppo: è questo l'obiettivo del progetto "Giona", presentato a Reggio Calabria e sostenuto da UniCredit Foundation. Il progetto prevede il sostegno alla crescita e allo sviluppo del consorzio Terre del Sole, cui aderiscono diversi enti assegnatari di beni confiscati alla criminalità organizzata nella provincia di Reggio Calabria, con l'obiettivo di farlo diventare un soggetto imprenditoriale capace di coordinare e sostenere le attività delle singole cooperative aderenti. Felice Delle Femmine, rappresentate di territorio di UniCredit, spiega il senso dell'impegno della banca. Maurizio Carrara, presidente della fondazione, punta soprattutto sui giovani.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale