lunedì 27 febbraio | 11:26
pubblicato il 10/giu/2011 18:31

Beni sequestrati a 'Ndrangheta, dalla criminalità allo sviluppo

Il progetto in Calabria sostenuto da UniCredit Foundation

Beni sequestrati a 'Ndrangheta, dalla criminalità allo sviluppo

Sfruttare i beni sequestrati alla criminalità per produrre e sostenere lo sviluppo: è questo l'obiettivo del progetto "Giona", presentato a Reggio Calabria e sostenuto da UniCredit Foundation. Il progetto prevede il sostegno alla crescita e allo sviluppo del consorzio Terre del Sole, cui aderiscono diversi enti assegnatari di beni confiscati alla criminalità organizzata nella provincia di Reggio Calabria, con l'obiettivo di farlo diventare un soggetto imprenditoriale capace di coordinare e sostenere le attività delle singole cooperative aderenti. Felice Delle Femmine, rappresentate di territorio di UniCredit, spiega il senso dell'impegno della banca. Maurizio Carrara, presidente della fondazione, punta soprattutto sui giovani.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech