martedì 24 gennaio | 18:54
pubblicato il 18/dic/2014 08:24

Beni per 2 mln sequestrati a imprenditore del clan Fabbrocino

Antonio Francesco Massa ha ditta trasporti nel Napoletano

Beni per 2 mln sequestrati a imprenditore del clan Fabbrocino

Napoli, 18 dic. (askanews) - Beni per circa due milioni di euro sono stati sequestrati dal personale della Direzione investigativa antimafia di Napoli nei confronti di Antonio Francesco Massa, imprenditore del settore dei trasporti, noto come "Massitiello", e ritenuto affiliato al clan camorristico Fabbrocino. Il decreto di sequestro è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Napoli. Tra i beni sequestrati un'impresa di trasporti con 15 pullman. Massa era già stato condannato dal tribunale partenopeo per associazione camorristica nel 1999, nell'ambito della sentenza Ambrosio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4