giovedì 08 dicembre | 19:12
pubblicato il 23/gen/2014 15:45

Beni culturali: Enea e Musei Vaticani insieme per tecnologie tutela

Beni culturali: Enea e Musei Vaticani insieme per tecnologie tutela

(ASCA) - Roma, 23 gen 2014 - Un accordo di collaborazione tecnico-scientifica per lo sviluppo congiunto di tecnologie avanzate per la tutela dei beni culturali e' stato siglato oggi presso la Citta' del Vaticano tra l'Enea e i Musei Vaticani, presenti Antonio Paolucci, direttore degli stessi, Giovanni Lelli, commissario dell'Enea, Ulderico Santamaria, dirigente del Laboratorio di Diagnostica per la Conservazione e il Restauro dei Musei Vaticani e Giorgio Fornetti, coordinatore trasferimento innovazione nel settore dell'optolettronica dell'Enea.

''E' importante - ha detto Paolucci - inserire la nostra collaborazione in un quadro formale''. ''Oggi comincia una fase nuova per l'applicazione delle alte tecnologie che abbiamo al patrimonio dei Musei Vaticani'', ha spiegato Lelli, aggiungendo che ''abbiamo personalizzato per l'uso ai fini dei beni culturali tecnologie di assoluta avanguardia che usiamo per le nostre attivita' di ricerca''.

Lelli ha anche sottolineato come queste attivita', come sempre avviene nella ricerca, ''possono aiutare il nostro Paese ad uscire dalla crisi, generando lavoro e permettendo a nuove imprese di nascere'', grazie agli spin-off che possono scaturire.

Da un punto di vista pratico, ''cominceremo con l'utilizzare due tecnologie che sembrano mature per l'utilizzo nell'ambito dei beni culturali'', ha detto Fornetti. In particolare, ''un radar topologico che permette di analizzare e valutare a distanza con un accuratezza superiore a quella che ha l'occhio umano ad un metro eventuali bolle, variazioni cromatiche o fessurazioni submillimetriche: ad esempio, questo strumento permette di valutare lo stato di salute della cappella Sistina senza che questa venga chiusa al pubblico e senza l'uso di impalcature.

La seconda tecnologia e' quella del biorestauro, che consente il restauro attraverso microorganismi che possono, ad esempio, mangiare in modo selettivo la gomma lacca''. Non e' emerso al momento l'impegno economico per le attivita' previste nell'accordo.

gdb/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni